InfoVac

InfoVac – la linea diretta dell’informazione sui vaccini e le vaccinazioni !

Perché vaccinare ?

enfant6

Durante l'infanzia le malattie infettive sono numerose, soprattutto in autunno ed in inverno. Si manifestano con febbre, raffreddore, tosse, diarrea, vomito o eruzioni cutanee che scompaiono rapidamente. Non si propongono vaccini per queste malattie senza gravità!

Purtroppo alcune infezioni contagiose sono pericolose e possono provocare gravi complicazioni o addirittura essere mortali.

In certi casi è possibile proteggere il proprio figlio, inducendo una difesa efficace del suo sistema immunitario grazie alla vaccinazione. I vaccini contengono delle particelle di microbi oppure dei microbi indeboliti o inattivati, contro i quali il sistema immunitario reagisce costruendo le proprie difese come se si trattasse di un'infezione naturale. Questa sorta di "allenamento"del sistema immunitario permette al bambino di acquistare delle difese capaci di neutralizzare i microbi pericolosi al momento del contagio e di evitare sia la malattia, sia le sue complicazioni.

La vaccinazione permette una protezione individuale e collettiva: maggiore è il numero di bambini vaccinati, minori sono le malattie corrispondenti in grado di diffondersi in una popolazione e dunque queste malattie diventano sempre più rari. La vaccinazione dei bambini e degli adolescenti quindi è considerata uno dei maggiori successi della medicina preventiva.

I vaccini rappresentano il modo più efficace per proteggere un bambino da malattie che possono avere delle conseguenze più gravi di ciò che si pensa abitualmente.

Le reazioni ai vaccini in generale sono poco importanti; non provocano quasi mai i sintomi e le complicazioni della malattia dalla quale proteggono.
Alcuni genitori si preoccupano di eventuali effetti collaterali gravi dovuti alle vaccinazioni. Bisogna sapere a tale proposito che milioni di bambini sono già stati vaccinati con successo. Al giorno d'oggi, numerosi adulti soffrono ancora di conseguenze di malattie infantili (paralisi, deficit motori cerebrali, sordità, ecc. ) e capita ancora che alcune persone muoiano perché non sono state vaccinate o perché la copertura vaccinale è insufficiente.

Nella vita, il rischio zero non esiste. Tuttavia, i pericoli della vaccinazione sono notevolmente inferiori a quelli delle malattie naturali.

Molte domande sorgono al momento di decidere se vaccinarsi o meno.

Fortunatamente, per facilitare la scelta, esistono delle raccomandazioni che tengono conto sia dei rischi delle malattie che dell'efficacia di ogni vaccino e dei suoi possibili effetti collaterali.

Queste raccomandazioni indicano quante dosi di vaccino sono necessarie - e a quale età - affinché non vengano somministrate né troppo presto né troppo tardi.

Fonti: CFV et OFSP

Per saperne di più: (scaricare Adobe Reader per accedere a questi documenti)
public Brochure OFSP Vacciner Les Enfants small fr
public Brochure OFSP Argumentaire Vaccinations